Chi siamo

Siamo un movimento laicale di spiritualità coniugale, nato per rispondere all’esigenza delle coppie di sposi di vivere in pienezza il proprio sacramento, sorretto da una propria metodologia, aperto ad interrogarsi sulla complessa realtà della coppia di oggi.
Un’equipe è formata da 6-7 coppie si riunisce una volta al mese a turno nelle case con l’aiuto di un consigliere spirituale.

Il metodo

Il metodo END è costituito da una serie di strumenti che aiutano il singolo, la coppia, l’equipe nel suo cammino di conversione. Non si tratta di imposizioni ma di regole del gioco che caratterizzano chi aderisce al movimento.

logo_end

Preghiera ed ascolto della Parola

La Parola di Dio ci parla nella storia della salvezza: la leggiamo nella Bibbia, ma è anche nella Storia di oggi che possiamo e dobbiamo ascoltare la Parola che ci chiama alla costruzione del Regno, qui ed ora. Così l’ascolto della Parola non rende l’équipier un essere disincarnato, lontano dal mondo e dai suoi problemi: al contrario, lo spinge e lo stimola ad impegnarsi nella Storia alla costruzione del Regno.

Ritiro Spirituale

L’impegno di osservare un ritiro spirituale annuale di due giorni, in coppia, è un modo di prendere le distanze dagli affanni, o dalle incombenze di tutti i giorni per prestare un ascolto più attento alla Parola, per rileggere gli avvenimenti e pregare più intensamente lo Spirito perché ci aiuti nel discernimento da operare, nel formulare nuovi progetti di vita.

Dovere di sedersi

Si tratta di un metodo preciso, di un appuntamento preordinato, che la coppia si dà ogni mese per un dialogo alla presenza del Signore. La dizione di “dovere di sedersi” deriva dal brano dell’Evangelo (Lc 14,28) che suggerisce di sedersi a calcolare bene le proprie forze prima di affrontare un’impresa: “chi di voi, infatti, volendo costruire una torre, prima non si siede a calcolare la spesa per vedere se possa portare l’opera a compimento?”.logo_end2

Regola di vita

Il riconoscimento dei nostri limiti ed il desiderio di convertirci ci spinge a darci degli impegni concreti, atti a correggerci là dove siamo più carenti. E` così che ogni équipier si pone, a livello personale o di coppia, una “regola di vita”, un impegno assai preciso e concreto che lo aiuta nel cammino di conversione permanente ‘Una cosa è certa: se non fate la volontà di Dio più seriamente di come fanno i farisei e i maestri della legge, voi non entrerete nel Regno di Dio’ (Mt 5,20).

Per ulteriori informazioni puoi scriverci: info@equiperoma.it